fbpx

Festivalfilosofia

Modena

Franca Bassoli

Presidente Zona Soci Modena

Sosteniamo Festivalfilosofia perché… 

…il Festival rappresenta l’appuntamento collettivo con il pensiero che per tre giorni anima le piazze e i tanti luoghi suggestivi della città, ricchi di storia, monumenti e tradizioni che ne caratterizzano e rafforzano l’identità sociale.

Così, anche quest’anno la Cooperativa conferma il suo impegno concreto nella cultura sostenendo l’edizione 2021 di festivalfilosofia, per ribadire come la cultura possa essere un veicolo di crescita personale e quindi un volano di coesione sociale. 

Franca Bassoli

La voce del festival

Daniele Francesconi

Direttore artistico

Laureato in Filosofia presso l’Università di Pisa, è dottore di ricerca in Storia del pensiero politico della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e diplomato della Scuola Internazionale di Alti Studi Scienze della cultura della Fondazione Collegio San Carlo di Modena, dove ha lavorato come tutor tra il 1999 e il 2009. Ha svolto anche attività di ricerca presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Edimburgo.

Studioso di storia del pensiero politico e della storiografia, ha condotto ricerche sulla cultura del Settecento britannico, con particolare riferimento all’illuminismo scozzese come crocevia di cultura filosofica, politica e scientifica. È autore di L’età della storia. Linguaggi storiografici dell’illuminismo scozzese (il Mulino, Bologna, 2003) e di numerosi saggi comparsi su riviste specializzate come Il pensiero politico, Studi settecenteschi, La cultura, Storia della storiografia. Ha curato edizioni di classici come Bernard Mandeville, Sociabilità. Vizi privati, benefìci pubblici (Liberilibri, Macerata, 2004) e Edmund Burke, Scritti sull’Impero. America, India, Irlanda (con G. Abbattista, Utet, Torino, 2008). Molte anche le sue traduzioni di saggistica dall’inglese per svariati editori, tra cui Carocci e Laterza. Tra gli autori tradotti: Zygmunt Bauman, John Brewer, Anthony Giddens, Avishai Margalit, Richard Sennett.

Oggi è Direttore scientifico del Consorzio per il festivalfilosofia e Responsabile dei programmi culturali di Ago Modena Fabbriche Culturali.

In esclusiva per ad alta voce

Chiara Saraceno

Sociologa, filosofa e accademica

Ha insegnato Sociologia della famiglia presso l’Università di Torino, è professoressa emerita presso il Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino, nonché membro onorario del Collegio Carlo Alberto di Torino. Si è occupata di mutamenti familiari e politiche della famiglia, della condizione femminile con particolare attenzione per la questione dei tempi di lavoro, di sistemi di welfare e politiche di contrasto alla povertà.

Consulente dell’Unicef, dell’Ue, dell’Ocse e di altri organismi internazionali, dal 1999 al 2001 ha presieduto la commissione d’indagine sull’esclusione sociale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i suoi libri recenti: Onora il padre e la madre (con G. Laras, Bologna 2010); I nuovi poveri. Politiche per le disuguaglianze (con P. Dovis, Torino 2011); Conciliare famiglia e lavoro. Vecchi e nuovi patti tra sessi e generazioni (con M. Naldini, Bologna 2011); Cittadini a metà. Come hanno rubato i diritti degli italiani (Milano 2012); Coppie e famiglie. Non è questione di natura (Milano 2012); Il welfare. Modelli e dilemmi della cittadinanza sociale (Bologna 2013); Eredità (Torino 2013); Il lavoro non basta. La povertà in Europa negli anni della crisi (Milano 2015); Mamme e papà. Gli esami non finiscono mai (Bologna 2016); L’equivoco della famiglia (Roma-Bari 2017); Quando avere un lavoro non basta a proteggere dalla povertà (Firenze 2020).

Festivalfilosofia

Il festivalfilosofia cambia per tre giorni il volto delle città di Modena, Carpi e Sassuolo allestendo spazi aperti, comuni e diffusi di formazione e di conversazione. Cinquanta lezioni magistrali di protagonisti della scena culturale italiana e internazionale articolano a ogni edizione una parola-chiave che rinvia a questioni fondamentali della discussione filosofica e a esperienze cruciali della condizione contemporanea.

Un ampio programma creativo di mostre e installazioni, spettacoli dal vivo e concerti, giochi e laboratori, film e cene filosofiche offre vie d’accesso ai temi spesso sorprendenti, per segnalare le connessioni virtuose tra le forme della riflessione e quelle della creazione artistica.

Piazze e cortili, centri storici e siti monumentali, divengono luoghi di ascolto e partecipazione, dove residenti e visitatori possono condividere accesso alla conoscenza e situazioni di relazione densa.

 

Modena, Carpi, Sassuolo (MO) | dal 17 al 19 settembre | festivalfilosofia.it